Cina, Ocse: Pil 2013 a 8,5%, 2014 a 8,9%

01.05.2013 16:15

PECHINO (Reuters) - L'economia cinese dovrebbe espandersi dell'8,5% nel 2013 e dell'8,9% nel 2014, secondo l'Ocse, con l'inflazione e la domanda export che dovrebbero essere i soli maggiori rischi nel breve termine.

L'Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo (OCSE), nel suo primo rapporto sulla Cina dal 2010, è particolarmente ottimista circa le prospettive di spesa per investimenti della seconda economia del mondo.

Molti analisti vedono una crescita più vicina al 5% che al 10%, mentre l'obiettivo di crescita ufficiale per il 2013 è del 7,5% e del 7% in media nel piano quinquennale fino al 2015.

L'economia è rallentata a un minimo di 13 anni del 7,8% nel 2012, con una domanda debole nell'Unione europea e negli Stati Uniti - i due più grandi clienti di esportazione.

—————

Indietro